29/01/2005

ISAAC (International Society for Augmentative and Alternative Communication/Società Internazionale per la Comunicazione Aumentativa/Alternativa) 

(Dott.ssa Vittoria Stucci)

Una delle importanti comunicazioni di questo mese è l'attivazione del sito internet della sezione italiana di ISAAC www.isaacitaly.it .

La possibilità di avere una serie di informazioni scientificamente attendibili e dei punti di riferimento riconosciuti facilmente accessibili è un importante traguardo. Per questo motivo vogliamo dedicare l'articolo di questo mese a quest'importante organizzazione che ormai opera da un ventennio nel mondo per aiutare gli utenti che hanno problemi di comunicazione.  

Il sito ufficiale di ISAAC internazionale è http://www.isaac-online.org .

Per coloro che desiderano avere maggiori informazioni sulla CAA in generale rimandiamo ai diversi articoli pubblicati sul nostro sito alla pagina http://www.leonardoausili.com/art_caa.htm .

In particolare per tutti gli iscritti che affrontano per la prima volta quest'argomento, consigliamo di leggere l'articolo "La Comunicazione Aumentativa /Alternativa" /archivio1.htm: qui vengono descritte sinteticamente le finalità principali, le condizioni di disabilità che possono trarre vantaggio da questi interventi ed alcune tipologie di strumenti .

ISAAC (International Society for Augmentative and Alternative Communication/Società Internazionale per la Comunicazione Aumentativa/Alternativa) è un'organizzazione che si pone come obiettivo prioritario lo sviluppo della Comunicazione Aumentativa/Alternativa (CAA). In altre parole, ciò che ISAAC intende perseguire è il miglioramento della comunicazione e delle qualità di vita in generale di tutti coloro che hanno severe difficoltà di comunicazione in tutto il mondo.

Le diverse attività possono essere riassunte come: scambi di informazioni tra i vari attori (utenti CAA, famiglie, professionisti che lavorano in questo campo, ditte che commercializzano ausili, etc), ricerca scientifica e di maggiori opportunità di accesso alla comunicazione.

Analizzando in modo più analitico le finalità e le diverse azioni svolte è possibile dire che ISAAC:

  • funge da sostegno agli utenti CAA ed alle famiglie,
  • incoraggia lo scambio internazionale delle informazioni attraverso le pubblicazioni e le conferenze internazionali,
  • sponsorizza una rivista scientifica,
  • incoraggia lo sviluppo della CAA nel mondo,
  • assegna importanti premi e borse di studio,
  • ricerca finanziamenti per i progetti di CAA.

ISAAC è nata negli anni '80 quando diversi professionisti, provenienti da discipline differenti, hanno avvertito la necessità di confrontarsi per discutere e condividere conoscenze ed esperienze relative alla CAA. Nei primi anni '80 furono dunque organizzate le prime due conferenze internazionali (International Conferences of Nonspeech Communication) a Toronto. Durante questi incontri la maggioranza dei partecipanti manifestò la volontà di costituire un'organizzazione internazionale che venne realizzata nel mese di maggio 1983.

ISACC attualmente conta più di 2800 membri provenienti da più di 50 paesi del mondo. I membri possono essere: utenti che utilizzano la CAA e familiari, istituzioni (centri o associazioni, etc), professionisti, ditte che commercializzano ausili.

Sponsorizzando le conferenze biennali, ISAAC ha creato un'occasione di discussione su molti aspetti che toccano la CAA: l'innovazione a livello clinico, educativo e nell'ambito della ricerca, importanti questioni sollevate da utenti e professionisti. L'importanza e il valore di questa conferenza fu immediatamente testimoniato dal numero dei partecipanti: nel 1992 a Filadelfia furono registrate oltre 1000 presenze provenienti da 24 paesi.

Per dare la possibilità di partecipare a tutti gli interessati, le conferenze internazionali vengono organizzate alternativamente in un paese europeo ed in uno extraeuropeo (1994 Paesi Bassi, 1996 Canada, 1998 Irlanda, 2000 Washinghton USA, 2002 Danimarca, 2004 Brasile). Nel mese di luglio 2006 la conferenza si terrà a Düsseldorf   in Germania dal 29 luglio al 5 agosto http://www.isaac2006.de/ .

Un altro evento importante è stata la sponsorizzazione del primo periodico specialistico, AAC (Augmentative Alternative Communication redatto in lingua inglese), che ha dato un contributo vitale al settore. Pubblicato per la prima volta nel 1985, questo periodico quadrimestrale riporta articoli, relazioni, resoconti sulla ricerca e studi vari sulla CAA.

A livello organizzativo, ISAAC internazionale   è governata da un organo collegiale denominato Board Director. Quest'ultimo raduna tutti i presidenti e rappresentanti delle sezioni nazionali (chapters, v. più avanti) esistenti. Il Board Director, che si riunisce ogni due anni durante la conferenza internazionale di ISAAC, decide le linee generali di programmazione dell'associazione, approva il piano operativo biennale e il bilancio e nomina i rappresentanti del comitato esecutivo. L'attività di questo organo è coordinata da un responsabile che viene eletto ogni due anni.

Dal momento che la CAA è un campo in continua espansione, molti professionisti hanno avvertito la necessità di creare organizzazioni nazionali per avere la possibilità di concentrarsi su problematiche peculiari e uniche delle rispettive aree geografiche. Per questo motivo sono nati i chapter che possono essere definiti una sezione rappresentativa nazionale o regionale di ISAAC. In altre parole, i chapter sono gruppi di membri che attuano le finalità di ISAAC all'interno del loro paese o della loro area geografica.

Attualmente se ne contano circa 15 (Italia, Australia, Danimarca, Finlandia, Spagna, Svezia, Istraele, etc), ma   molte altre nazioni stanno considerando la formazione di sezioni nazionali.

Per ciò che riguarda la sezione italiana, è ora possibile avere tutte le notizie sul lavoro svolto nel sito www.isaacitaly.it . Qui è possibile trovare informazioni varie: considerazioni teoriche e applicative sulla CAA, gli eventi importanti (convegni, seminari, etc), le pubblicazioni tradotte in lingua italiana. Nel caso si sia interessati a divenire membri di ISAAC, sempre sul sito si trovano le necessarie informazioni per entrare a far parte dell'associazione.

Dott.ssa Vittoria Stucci