15/04/2009

LIBRERIE DI SIMBOLI E DI IMMAGINI A LIBERA DIFFUSIONE: UNA RISORSA PER GLI INTERVENTI DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA 

(Dott.ssa Francesca Caprino)

  seconda parte

In un precedente articolo (/archivio110.htm) abbiamo fatto una rassegna di alcune librerie gratuite di simboli che sono state esplicitamente progettate come strumenti di supporto per bambini e adulti che si avvalgono di strategie Comunicazione Aumentativa e Alternativa.

Passiamo ora a descrivere brevemente altre librerie sviluppate per supportare interventi educativi o terapeutici rivolti a bambini o adulti con disabilità cognitive o autismo.

Concludiamo l'intervento con una breve descrizione di alcune librerie di clipart che, per le loro caratteristiche, ben si prestano, particolarmente nel contesto scolastico, ad essere impiegate con utenti CAA per la messa a punto di esercizi e tabelle di comunicazione in formato digitale o cartaceo.

1. Le risorse disponibili: set di simboli per persone con deficit cognitivi o bisogni comunicativi speciali

Un interessante set di simboli è quello reperibile sul sito Through The Maze un servizio di informazione che si trova in Gran Bretagna nella città di Leeds e che si rivolge a persone con disabilità cognitiva ed ai loro familiari.

I simboli, suddivisi in 13 categorie, sono stati elaborati come sussidio per bambini e ragazzi con disabilità cognitiva, specialmente per la messa a punto di attività didattiche accessibili (ad esempio aggiunta di immagini a corredo di un testo cartaceo tradizionale o produzione di moduli didattici personalizzati). Come in altri casi, non è possibile scaricare con una sola operazione l'intera libreria di immagini che devono invece essere selezionate una ad una, sulla base del nome o della categoria di appartenenza, ed essere successivamente salvate.

Un limite di questa risorsa, per gli utilizzatori italiani, è costituita dal fato che sopra ogni immagine è riportata l'etichetta scritta (in inglese), fatto che rende necessaria la modifica delle immagini stesse per mezzo di un programma di elaborazione grafica (ad esempio Paint).

 

Figura 1 Alcune immagini della libreria Through the Maze

Sul sito del progetto Do2learn si trovano invece numerose “carte” illustrate che possono aiutare insegnanti, genitori, logopedisti ed altri terapisti a creare tabelle di comunicazione, programmi di attività giornaliera, piccole storie ed altro.

Le carte possono essere stampate con o senza etichette scritte e sono presenti in due diverse dimensioni. Alcuni insiemi di immagini (ad esempio quelle relative all'andare in bagno, al vestirsi ed allo svestirsi) sono molto interessanti perché composti da un cospicuo numero di simboli riferiti a specifiche attività o compiti (es. vestirsi o svestirsi, andare alla toilette) per le quali è stata fatta una puntuale analisi delle varie fasi che la compongono, facendovi corrispondere una chiara e dettagliata immagine.   

 

                

Figura 2. Carte illustrate Do2learn

La libreria di immagini è presente anche in una versione a colori che deve però essere acquistata. Le carte di Do2learn sono chiaramente orientate all'uso con bambini e comprendono sei diverse categorie (scuola e casa, attività, sicurezza, calendario, cura personale, comportamenti sociali), categorie divise a loro volta in ulteriori sotto-categorie.

Sono invece state elaborate da un'insegnate di una scuola speciale statunitense, per supportare nella comunicazione alcuni bambini autistici presenti nella scuola, le immagini della libreria Di-lite .

Questa libreria è stata originariamente creata dall'autrice per realizzare delle carte stampabili da collocare su di un cartellone, attaccato alle pareti della classe, che potesse aiutare i bambini con autismo a comprendere e i passaggi da un' attività all'altra (attività artistico espressive, cucina, giardinaggio) ed a muoversi all'interno della classe e dell'edificio scolastico.

Successivamente la libreria è stata ampliata con nuove “carte” utilizzabili per scopi didattici (denaro, abbigliamento, parti del corpo, emozioni animali).

         

Figura 3. Carte illustrate della libreria Di-Lite (attività di giardinaggio).

Le immagini, graficamente convincenti, sono state realizzate per essere successivamente stampate e sono riportate a gruppi di nove su schede tematiche (si veda la figura 3).

Una risorsa molto significativa, per l'ampiezza del materiale e la solidità del progetto che ne ha sostenuto lo sviluppo è reperibile sul sito belga Sclera nato per rispondere alle esigenze di strumenti per la comunicazione dei pazienti (adulti con disabilità cognitiva) di un centro diurno situato nella città di Ternick, in Belgio.

I pittogrammi della libreria Sclera sono stati in un primo momento disegnati a mano da un operatore ed in seguito rielaborati al computer, ampliati e messi online. Recentemente si è provveduto alla traduzione dei pittogrammi dal fiammingo ad altre lingue (inglese, francese).

Figura 4. Alcuni pittogrammi della libreria “Sclera” (riciclo del vetro, scobeedoo, seminare)

 

2. Altre librerie di immagini: librerie di clipart

Le librerie di immagini (ClipArt) a libera diffusione possono costituire un'eccellente risorsa per la messa a punto di ausili e sussidi a supporto della comunicazione.

E' pensata come risorsa gratuita per la didattica la libreria Internet Picture Dictionary, che contiene centinaia di immagini a colori suddivise in 15 categorie.

L'aspetto interessante di questa risorsa è dato dal fatto che la libreria è presente anche in italiano, fatto che permette a chi predispone i materiali (adulto, insegnante o terapista che voglia predisporre del materiale di supporto alla comunicazione), di effettuare con maggiore facilità la ricerca del materiale.

Oltre alle immagini statiche sopra descritte, sul sito Internet Picture Dictionary è possibile scaricare (singolarmente) delle immagini dinamiche in formato flash che, al passare del mouse, mostrano un'etichetta riportante il nome dell'oggetto raffigurato, una funzionalità potenzialmente interessante per quanti siano interessati a predisporre del materiale didattico multimediale.

           

Figura 5. Immagini appartenenti alla categoria ‘musica' prelevate dal sito Internet Picture Dictionary.

Più simili a fumetti sono le immagini della libreria Lea Northumberland Clipart, elaborate da un gruppo di insegnati inglesi esperti in nuove tecnologie per la didattica. Le immagini, disponibili in due diversi formati, sono suddivise in 12 categorie (giocattoli, filastrocche, cibo, persone, animali, ecc.) e devono essere prelevate singolarmente.  

 

  

Figura 6. Immagini tratte dalla libreria Lea Notrhumberland Clipart (categoria ‘persone').

Dott.ssa Francesca Caprino

Altri articoli presenti sul nostro sito

I sistemi grafici in comunicazione aumentativa e alternativa /archivio4.htm

La comunicazione aumentativa e alternativa /archivio1.htm

Librerie di simboli e di immagini a libera diffusione: una risorsa per gli interventi di Comunicazione Aumentativa e Alternativa (prima parte) /archivio110.htm

Link

Through the maze http://www.through-the-maze.org.uk/pages/Symbols

Do2learn http://www.dotolearn.com/picturecards/printcards/index.htm

Di-Lite http://www.bry-backmanor.org/dilite/communication.html

The internet Picture Dictionary http://pdictionary.com/

Northumberland Lea ClipArt http://ngfl.northumberland.gov.uk/clipart/

Sclera Pictograms http://www.sclera.be/


Gli ausili per la comunicazione aumentativa