28/05/2009

LIBRI PER BAMBINI CON DISABILITA' MOTORIE: IL PROGETTO "UN LIBRO PER ME" 

(Dott.ssa Francesca Caprino)

 

I bambini con disabilità motoria, specie se grave, possono incontrare difficoltà insormontabili nelle attività autonome di lettura e, più in generale, nella fruizione di libri; è inevitabile che questa limitazione influisca negativamente sulle loro possibilità di apprendimento.

Riprendiamo, con questo intervento, un argomento già affrontato precedentemente, per approfondire il tema dell'accessibilità alle attività di lettura e per introdurre un progetto di letteratura accessibile per l'infanzia recentemente sviluppato da una scuola di Roma.  

 

Libri accessibili: cosa esiste già

 

Semplici modifiche e adattamenti di libri cartacei

 

Oggi genitori, terapisti ed insegnanti che vogliano proporre attività di lettura a bambini e ragazzi con deficit motori e/o comunicativi ricorrono a semplici adattamenti del materiale (ispessimento delle pagine, creazione di estensioni, applicazione di caselle iconiche per la comunicazione ecc.).

Si tratta di modifiche in grado di rendere accessibili, in alcuni casi, i materiali in formato cartaceo.

              

Adattamenti di libri per l'infanzia realizzati dal Centro Benedetta D'Intino Di Milano

 

Lettura di libri in formato digitale per mezzo di perferiche speciali

Mouse e tastiere speciali ed altre periferiche, come ad esempio lo schermo tattile, sono strumenti che, permettendo di gestire il computer, consentono a chi presenti una disabilità motoria, di accedere efficacemente a libri digitali, audiolibri su cdrom, prodotti editoriali vari la cui diffusione è in continuo incremento.  

Sulla rete internet, inoltre, sono presenti numerosi siti che mettono a disposizione dell'utente libri virtuali di fiabe ed altri materiali, che il bambino può sfogliare con un semplice click del mouse o con altre modalità di accesso.

 

Software a scansione

Quando questi adattamenti non sono sufficienti, poiché il bambino non riesce ad utilizzare mouse o tastiera standard o speciali, può essere necessario ricorrere ai software a scansione che possono essere utilizzati anche tramite sensori esterni.

Tra i programmi a scansione distribuiti in Italia, Clicker 5 è senz'altro uno dei più diffusi ed apprezzati.

Clicker 5, per mezzo di modelli (template) specifici, offre la possibilità di creare libri virtuali, corredati di caselle di testo, box grafici, file audio.

 

              

I bambini, utilizzando come periferica di accesso uno o più sensori, possono sfogliare le pagine de libro e ascoltare file audio registrati o prodotti da una sintesi vocale, presente all'interno del programma.

Tipicamente con questo programma vengono create delle piccole storie acquisendo immagini da apposite librerie o da siti internet dove è possibile reperire materiale di questo tipo.

 

Programmi con consentono di emulare il funzionamento a scansione

Se non si ha la possibilità di acquistare un software a scansione commerciale è possibile, in alternativa, ricorrere a programmi che hanno una grande diffusione, come ad esempio Power Point.

Sebbene Power Point non sia un software a scansione è tuttavia possibile predisporre delle presentazioni accessibili con sensori, costruendo dei materiali di lettura.

Un limite nell'utilizzo di questo software è dato dalla non compatibilità delle precedenti versioni con le sintesi vocali, dall'aspetto grafico povero e dalla laboriosità delle operazioni necessarie per la realizzazione dei libri virtuali specialmente se si desidera simulare il meccanismo della scansione.     

Il progetto "Un libro per me"

Le soluzioni presentate sin qui, per questioni relative ai costi, alla qualità dell'interfaccia grafica, ed alle competenze informatiche necessarie, senza tralasciare il fattore tempo, una risorsa che spesso scarseggia, possono non soddisfare del tutto le esigenze di quanti (insegnanti, genitori, terapisti) vogliano favorire le attività di lettura autonoma da parte di bambini con disabilità motoria.

Cerca di rispondere a queste esigenze il progetto “Un libro per me” dell'Istituto Comprensivo Borgoncini Duca di Roma.

“Un libro per me” è un progetto di ricerca per l'innovazione tecnologica e didattica nell'uso di nuove tecnologie per l'integrazione scolastica approvato e finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca nell'ambito del progetto “Nuove tecnologie e Disabilità ”.

Il progetto “Un libro per me” è finalizzato alla realizzazione di un software gratuito dedicato “Crealibro”, al cui sviluppo sta collaborando la società Leonardo srl, e per mezzo del quale insegnati e genitori potranno costruire libri digitali multimediali e accessibili per mezzo della scansione e compatibili con le più recenti sintesi vocali.

Il software Crealibro ha due principali funzioni.

La prima è quella di permettere, per mezzo di un interfaccia utente semplice ed intuitiva, la creazione di libri multimediali a partire da immagini e testi prelevati dalla rete, da libri per l'infanzia scannerizzati o da altri materiali prodotti autonomamente (disegni illustrazioni, fumetti). Per mezzo di semplici comandi è infatti possibile assemblare pagine contenenti testi, immagini e altri elementi grafici. Ad ogni pagina è inoltre possibile associare dei file audio costituiti da registrazioni, musiche, suoni o altro.

 

La seconda funzionalità riguarda l'ambiente di lettura, completamente personalizzabile sia nell'aspetto, che nel tipo di accesso (mouse, tastiera o sensori). L'interfaccia grafica è rappresentata da un libro aperto le cui pagine possono essere sfogliate ottenendo un effetto di grande realismo grafico.

 

Schermata del software "Crealibro"

Il prodotto finito, attualmente in fase di revisione finale, sarà dotato di una  Piccola Biblioteca Digitale per l'infanzia, costituita da elaborati originali messi a punto a partire da testi di fiabe tradizionali, da disegni dei bambini della scuola, da tavole realizzate con mezzi professionali.

I prodotti informatici sono ancora in corso di sperimentazione da parte degli alunni dell'istituto (oltre a bambini con disabilità motoria sono coinvolti anche alunni con disturbi cognitivi o dello sviluppo nonché i gruppi classe), per mezzo di attività individuali o di gruppo.

A progetto concluso, il software Crealibro sarà messo gratuitamente a disposizione degli utenti dal sito dell'INDIRE del Ministero per l'Istruzione l'Università e la Ricerca.

 

Dott.ssa Francesca Caprino 

 

Riferimenti utili

 

Altri articoli correlati presenti sul nostro sito

La consultazione di libri da parte di bambini con disabilità motorie e della comunicazione

/archivio24.htm

La scansione, cosa è, come si può utilizzare e quali problemi può presentare

/archivio6.htm

E-book ed audio libri: un'alternativa alla lettura tradizionale per persone con deficit visivi o disturbi specifici dell'apprendimento

/archivio99.htm

 

La gestione del computer con la scansione da parte di soggetti con gravi disabilita' motorie

/archivio69.htm

Un'attività a scansione creata con PowerPoint 2000

/archivio85.htm

Risorse

Clicker 5

Numerose attività possono essere scaricate gratuitamente dal sito www.iocomunico.it

Logos Library biblioteca dei bambini
Ricchissima biblioteca di audio libri ed e-book liberamente prelevabili; vi si possono trovare tutte le fiabe classiche da Andersen a Wilde.

http://www.logoslibrary.eu/owa-wt/new_wordtheque.main_bimbi?lang=it

Riferimenti istituzionali

Progetto Nuove tecnologie e disabilità del MIUR

http://www.pubblica.istruzione.it/dgstudente/disabilita/ntd/presentazione.shtml

Sito dell'Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell'Autonomia Scolastica (ex INDIRE)

http://www.indire.it/