01/07/2005

POWER POINT: un lavoro realizzato in seconda elementare 

(Dott.ssa Vittoria Stucci)

 

L'articolo di questo mese è dedicato ad un lavoro realizzato dagli insegnanti della classe 2°B, Annalisa Iotti, Paola Montanari, Giovanna Cuccuzza, Furio Ferretti, della scuola elementare "Bergonzi" di Reggio Emilia (indirizzo e-mail scuolabergonzi@virgilio.it )

Si tratta di una presentazione multimediale degli alunni. I bambini hanno partecipando producendo, insieme alle insegnanti delle diverse discipline (lettere, immagine, laboratorio informatico, etc) disegni e testo; l'insegnante di informatica ha assemblato le varie parti in modo che dalla pagina iniziale sia possibile scegliere il compagno di cui si desidera visualizzare la presentazione. Prima di dare alcune indicazioni relative allo svolgimento del lavoro, riteniamo importante mostrarne la struttura generale.

descrizione immagine

Questa è la pagina iniziale. Le immagini rappresentano l'autoritratto che ogni alunno ha prodotto. Queste immagini sono state realizzate dai bambini con il tradizionale metodo carta/matita, l'insegnante le ha poi importate con lo scanner. Cliccando su ogni immagine è possibile aprire la presentazione del bambino raffigurato, dopodiché le diapositive scorrono automaticamente; premendo Esc, nell'ultima videata, si ritorna alla pagine iniziale.

Altre immagini inserite nel lavoro, quelle più semplici e lineari, sono state prodotte direttamente dagli alunni con il programma Paint (negli Accessori di Windows).

Di seguito riportiamo la sequenza delle videate che avanzano automaticamente, secondo intervalli di tempo prestabiliti (Presentazione, Transizione Diapositive, Automaticamente dopo ..).

descrizione immagine

     

     

      descrizione immagine

     

     

     

Per rendere più piacevole la visualizzazione della sequenza, è possibile animare la transizione da una diapositiva all'altra (Presentazione, Transizione Diapositiva) e la comparsa di testo ed immagini durante la visualizzazione di ogni diapositiva (Presentazione, Animazione Personalizzata). Con il comando Animazione Personalizzata è possibile animare tutti gli oggetti presenti in ogni videata (caselle di testo, immagini) secondo un ordine prestabilito; cliccando su Aggiungi Effetto è possibile scegliere quello desiderato e attivarlo con un click del mouse, dopo l'evento precedente o concomitante ad esso.

In alcune diapositive, ad esempio l'ultima con i saluti,   le immagini prodotte dai bambini ed altri file grafici sono state impostati come sfondo (Formato, Sfondo, selezione dal menù a tendina della finestra di dialogo della voce Effetti di Riempimento, Immagine, Seleziona Immagine).

Un altro effetto gradevole è una musica, magari scelta dal bambino stesso, che viene udita durante la transizione delle diapositive di ogni presentazione. E' quindi necessario individuare un file audio (anche formato MP3) e salvarlo in una cartella dopodiché è sufficiente inserire il file nella prima diapositiva (Inserisci, Filmati e Audio, Suono da File). La musica verrà riprodotta dall'inizio della presentazione per tutta la durata del file anche durante lo scorrimento automatico delle diverse diapositive.

La struttura generale della presentazione viene realizzata nel modo seguente.   Innanzitutto, per creare una pagina iniziale con i diversi collegamenti che partono dalle immagini inserite, è necessario creare separatamente la presentazioni di ciascun bambino e salvarle con nome (Tipo File: Presentazione). Aprire quindi la copertina e creare il collegamento della presentazione di ogni bambino all'immagine che lo rappresenta. I comandi sono: click destro del mouse sull'immagine, Impostazione Azione, Effettua collegamento a.. (aprire il menù a tendina), Altro file. A questo punto scegliere la presentazione che si desidera collegare e cliccare su Apri. Quest'operazione deve essere effettuata per tutte le immagini che rappresentano i bambini. Infine, salvare questo file come "Presentazione di PowerPoint" (in corrispondenza dell'opzione Tipo File). In questo modo, nella cartella in cui è stato salvato tutto il lavoro verranno visualizzate anche le singole presentazioni ed eventuali file audio, tuttavia per visionare la presentazione sarà sufficiente fare doppio click su questo file per aprire la copertina dalla quale sarà possibile avviare tutte le presentazioni.

Probabilmente a settembre il lavoro verrà pubblicato interamente sul sito della scuola http://space.comune.re.it/primocircolo/bergonzi.htm .

Desideriamo infine ringraziare tutte le insegnanti ed i bambini che hanno realizzato questa attività e ci hanno permesso di farlo conoscere attraverso LeoNews. Non bisogna dimenticare che, oltre alla parte svolta in aula insieme ai bambini, non poco è il tempo richiesto per il montaggio di tutta la struttura. Notevoli sono però i vantaggi che la realizzazione di un progetto multimediale può apportare al lavoro della insegnanti e della classe, fornendo innumerevoli occasioni di integrazione tra le diverse materie e stimolando i bambini a fornire importanti contributi che verranno tutti valorizzati in una produzione comune.

Questo lavoro può fornire idee per la stesura di altri progetti, quale ad esempio potrebbe essere la realizzazione di una "enciclopedia multimediale" che riassuma, semplificandoli, diversi argomenti trattati durante l'anno scolastico per creare un documento consultabile anche da bambini con difficoltà motorie o cognitive, o tanti altri ancora che lasciamo alla fantasia di chi legge.  

Dott.ssa Vittoria Stucci