Comunicare è partecipare: la CAA come strumento di inclusione nell'intervento di terapia occupazionale 

Giornate Evento Tecnologie Inclusive - Bologna, 26-27 Ottobre 2017
Collaborazione: 
Dott. Angelo Bottini, Terapista Occupazionale
Quando: 
Giovedì, 26 Ottobre, 2017 - 11:30 - 12:20
Durata: 
1ora
Quota: 
Gratuito. Iscrizione obbligatoria
Siamo spiacenti ma le iscrizioni sono chiuse

L'intervento si svolge all'interno delle 

per il programma completo e per l'iscrizione:

www.geti.guru

 


Il terapista occupazionale cerca di individuare le difficoltà percepite come importanti dalla persona nel proprio contesto quotidiano, cerca di individuare con la persona i suoi obiettivi di comunicazione in relazione ai suoi ruoli, ai suoi ambienti di vita, alle persone con cui vorrà, dovrà, potrà comunicare. La scelta di una tecnologia assistiva non significa cercare di adeguare la persona alla tecnologia, ma piuttosto adottare un processo che ha come obiettivo quello di andare incontro alle esigenze della persona quando è impegnata nelle attività per lei importanti nei vari contesti di vita. Il caso presentato (un giovane adulto con PCI) offre un esempio di come il modello HAAT (Human Activity Assistive Technology Model) di Cook e Hussey (1995) possa aiutare a scegliere ed implementare soluzioni di CAA per migliorare l'equilibrio occupazionale e la partecipazione.