Nuove tecnologie per la didattica - Interattività e multimedialità come risorse didattiche per l’integrazione scolastica degli allievi disabili 

Programma: 
  • La multimedialità come elemento di facilitazione nella didattica rivolta a soggetti in situazione di handicap
  • Garantire l’accessibilità dei software didattici attraverso opportune modifiche delle periferiche
  • Utilizzare le lavagne interattive e le loro potenzialità nel contesto classe
  • Macro aree dei software didattici
  • Costruire dei percorsi didattici individualizzati attraverso l’utilizzo di programmi aperti
  • Le risorse gratuite: free software e libri digitali in lingua italiana reperibili in rete.
  • Costruire percorsi didattici multimediali con Power Point

 

Durata: 
4ore
Dove: 
presso la sede dell'Ente committente
Destinatari: 
Docenti di tutti gli ordini scolastici
Quota: 
Richiedere un preventivo, specificando la sede del corso, a corsi@leonardoausili.com

Computer e proiettori sono elementi presenti da molti anni nelle nostre scuole. Non sempre però l’introduzione delle nuove tecnologie ha portato ad una sostanziale modifica delle tradizionali metodologie didattiche e molti concordano sul fatto che il potenziale di questi strumenti resti ancora in parte inespresso. Molto spesso il computer è relegato a contesti non integrati alla didattica curricolare, rinunciando a sfruttare l’elemento più significativo: interattività e multimedialità. Oggi esistono numerosi prodotti quali i software didattici, i cd rom, gli e-book, strumenti in grado di coadiuvare l’apprendimento, specialmente da parte degli allievi disabili, ma anche per chi, come i bambini stranieri, presenti difficoltà di tipo linguistico. Particolarmente ampia è la gamma dei software multimediali dedicati all’acquisizione delle abilità strumentali: la letto-scrittura e le abilità di tipo logico-matematico. Esistono poi programmi aperti che consentono agli insegnanti di creare materiale didattico individualizzato su qualunque tipo di argomento, fornendo anche un’utile risorsa per la valutazione degli allievi (costruzione di test, questionari e altre prove). Strumenti innovativi come la ‘lavagna interattiva’’ che offre la possibilità di costruire ipertesti lavorando su immagini, suoni, filmati e testi, costituiscono una valida alternativa a supporti di tipo più tradizionale, favorendo, attraverso la stimolazione di più canali sensoriali, un apprendimento di tipo esplicito dei contenuti didattici. Va infine ricordato che l’utilizzo delle nuove tecnologie influisce positivamente sul grado di motivazione e di autostima degli allievi, fatto di particolare rilievo nei casi di handicap, oltre che migliorare le prestazioni scolastiche grazie ad una forma di apprendimento imperniato sull’autonomia e sul desiderio di conoscenza dell’allievo stesso.

Obiettivi: 

Obiettivo del corso è consentire agli insegnanti di scuole che già possiedono strumenti interattivi come le LIM di utilizzare al meglio tale dotazione, soprattutto in un'ottica di integrazione.