Tachistoscopio 

Tachistoscopio è uno strumento riabilitativo per i disturbi specifici di lettura.
Un'indicazione specifica riguarda i soggetti che presentano sintomi di dislessia superficiale di tipo evolutivo o acquisito. 

Si tratta di un programma per chi ha difficoltà specifiche nelle aree di lettura e scrittura e quindi per chi ha necessità di esercitazioni assidue e mirate; 
La lettura tachistoscopica, cioè rapida e temporizzata di parole, è indicata in particolare per soggetti che presentano disturbi specifici nell'utilizzo della via visiva di lettura, ma il software può essere utilizzato anche in chiave semplicemente esercitativo-educativa per rafforzare abilità in fase di strutturazione. 

Prescindendo dalle funzionalità specifiche legate alla temporizzazione della permanenza dello stimolo sullo schermo, le esercitazioni di lettura-riscrittura proposte dal programma possono essere utilizzate per una rieducazione funzionale globale delle abilità di decodifica e codifica della lingua scritta, eventualmente anche mirata al recupero di abilità fonologiche. 

Come strumento diagnostico, per verificare il livello di competenza in lettura può essere utilizzato l'esercizio TEST, limitatamente ai livelli scolari per i quali è stata effettuata la taratura (Terza, Quarta, Quinta Elementare e Prima Media). 

Non sono necessari particolari prerequisiti conoscitivi per la fruizione di questo prodotto, quindi gli esercizi che Tachistoscopio* propone possono essere eseguiti da chiunque abbia i primi rudimenti di lettura e scrittura e sia in grado di utilizzare la tastiera dell'elaboratore; il programma può, quindi, essere usato anche a partire dalle prime classi elementari. 

E' stato pensato come strumento riabilitativo ed esercitativo, per potenziare le abilità di lettura; obiettivo didattico primario è quindi da considerarsi l'esercizio della via visiva di lettura (utilizzando tempi di esposizione sempre più bassi) ed il conseguente sviluppo delle abilità di base connesse con la decodifica (e, successivamente la ricodifica) del codice scritto nelle sue forme più elementari (parole isolate e brevi frasi); il prodotto ha mostrato valenze significative anche per l'esercizio della memoria a breve termine. La finalità di questo programma è, dunque, fondamentalmente riabilitativa, ma le sperimentazioni fin qui condotte hanno comunque mostrato la validità del prodotto anche ai fini di un impiego (scolastico e non) genericamente esercitativo, per supportare anche attività mirate al miglioramento di capacità ortografiche, alla velocizzazione ed alla automatizzazione di alcuni processi cognitivi direttamente implicati nelle attività di lettura e scrittura. è un programma che consente la presentazione temporizzata su video di stimoli verbali che lo studente ha il compito di leggere correttamente.

Si basa sull'idea che tempi elevati di permanenza dello stimolo sullo schermo consentono di utilizzare per leggere anche la via fonologica (lettura lettera per lettera) mentre al di sotto di certe soglie è possibile utilizzare soltanto la via visiva di lettura, è cioè soltanto possibile effettuare una lettura globale dello stimolo; diminuendo, quindi, progressivamente i tempi di permanenza dello stimolo-parola sul video si ottiene il risultato di stimolare, appunto, l'uso della modalità di lettura globale-visiva. 


Dal momento che la lettura adulta corretta è basata sull'uso armonico e contestuale di ambedue le vie, appare fondamentale stimolare, anche nei bambini, l'utilizzo della via visiva di lettura (la quale, di norma, tende a strutturarsi autonomamente a partire dalla 3° elementare, ma che può anche rimanere deficitaria per un periodo più lungo). 

Contenuti

Il programma contiene una parte esercitativa (TACHISTOSCOPIO-ESERCITAZIONE) ed una parte diagnostico-valutativa delle abilità di lettura (TACHISTOSCOPIO-TEST). 

L'esercizio proposto è un esercizio di lettura: sullo schermo compare un insieme di caratteri (parole singole o piccole frasi) che rimane sullo schermo per un tempo prefissato, determinabile di volta in volta, l'utente ha il compito di leggere la stringa presentata; il programma analizza le risposte e fornisce l'analisi parziale e globale dei risultati di ogni singolo utente. 

Il programma consente tre attività concettualmente distinte:

  1. Esecuzione degli esercizi
  2. Organizzazione dell'esercitazione (creazione e/o modifica delle liste di parole e creazione di percorsi personalizzati)
  3. Esame dei risultati

Tachistoscopio-esercitazione 
Per ogni esercizio è possibile scegliere la lista su cui esercitarsi (o far esercitare lo studente) e variare i seguenti parametri:

  • Tempo di permanenza dello stimolo sullo schermo
  • Dimensioni e tipologia (colore, font) del carattere.


Modalità di risposta. 
Oltre alla risposta scritta il programma prevede anche l'utilizzo della modalità di risposta a scelta multipla oppure con alternativa SI/NO. La risposta scritta prevede la digitazione dell'item letto; le risposte a scelta multipla e con alternativa SI/NO sono applicabili solo a liste create "ad hoc" per cui, cioè, siano stati forniti i rispettivi parametri di riferimento. 

Posizione dello stimolo sullo schermo. (La posizione di comparsa dello stimolo normalmente è a centro schermo, ma può essere impostata altrove) 

Presegnalazione dello stimolo.

  1. con un punto che compare prima della presentazione dello stimolo, proprio dove comparirà la prima lettera dello stimolo stesso;
  2. con un punto che compare prima della presentazione dello stimolo, al centro dello stimolo stesso;
  3. con una finestra di dimensione opportuna che compare prima dello stimolo.

Mascheramento dello stimolo. 
Ordine di presentazione delle parole della lista. (Le parole di ogni lista possono essere presentate in ordine casuale o nell'ordine in cui sono state inserite) 

Feedback di correttezza. (E' possibile dare allo studente un feedback sulla correttezza di ognuna delle risposte oppure lasciare eseguire l'esercizio per intero per fornire, al termine dell'esercizio, la valutazione finale) 

Tachistoscopio-test 
TEST consente di verificare il livello di abilità di lettura (in relazione al livello scolare) e la eventuale diversa efficienza della strategia visiva di lettura rispetto a quella fonologica e viceversa. 

La possibilità di discriminare fra abilità visive e fonologiche si basa sull'assunto che al disotto di certi tempi di permanenza sullo schermo, le parole, possono essere lette esclusivamente utilizzando la via visiva di lettura, mentre le non parole possono essere lette solo utilizzando la via fonologica. 

Il test prevede la somministrazione a "setaccio" di due liste, la prima di parole e la seconda di non-parole. 
Ambedue le liste contengono venti item di sei lettere ciascuno: la lunghezza (sei lettere) è stata determinata sulla base della considerazione che sei è un numero di lettere percepibili con un'unica fissazione oculare. 
Le venti parole che compongono la lista, sono state scelte tra le 2000 parole più frequenti del lessico italiano: come categoria grammaticale sono tutte sostantivi (soltanto la parola vicino è in realtà un aggettivo il cui uso sostantivato è tuttavia diventato molto frequente nella lingua italiana). 
Le due liste vengono presentate una dopo l'altra in ordine fisso: prima le parole e poi le non parole. 

Ogni lista è presentata con modalità "setaccio": ognuna delle due liste viene cioè presentata quattro volte con quattro diversi tempi di permanenza dello stimolo sul video dal più basso al più alto (60 ms, 100 ms, 300 ms e 500 ms). Le parole lette alla prima presentazione non vengono ripresentate alla seconda e così via; l'ordine di presentazione delle parole è fisso, ogni parola viene presegnalata con un punto al centro dello schermo. 

Per quanto riguarda la modalità di risposta al bambino viene richiesto di rispondere oralmente e la sua risposta deve essere fedelmente riscritta da chi lo assiste: è stata scelta questa modalità per poter valutare con esattezza l'errore di "lettura" di un soggetto senza interferenze di problemi di "scrittura", la risposta viene comunque trascritta dall'adulto per permettere la registrazione del tipo di errore e consentire quindi successive analisi di tipo non soltanto quantitativo ma anche qualitativo sull'errore; naturalmente non vengono fornite al soggetto informazioni sull'esattezza o scorrettezza delle sue risposte. 
Prima della somministrazione della lista di parole viene specificato dall'operatore che si tratta di una lista di parole significative e prima della lista di non parole viene specificato che si tratta di una lista di "parole" inventate, senza significato.

Caratteristiche tecniche: 
  • 2 installazioni

Requisiti di sistema

 

  • Sistema Operativo: Windows 98, ME, 2000, Xp, Vista, Windows 7
  • Processore: Intel Pentium II 233 Mhz 
  • Altri Componenti Richiesti: Lettore CD
  • Note: RAM: 64 MB 
Mostra tutto
Anastasis
€79,00
(IVA e trasporto esclusi)